Sorprende ladro in casa
e lo uccide, «mi sono difeso»

 

Spara al ladro e lo uccide. Sandro Fiorelli, 58 anni, proprietario di una tabaccheria a Santopadre nel frusinate racconta l’accaduto ripetendo che non è stato il primo episodio di rapina ed il gesto è stato più che istintivo avendo poco tempo per riflettere prima di aprire il fuoco.

L’episodio è avvenuto anche in presenza del figlio, intorno alle ore 20; erano entrambi di ritorno dal lavoro.

Il ladro, che ha assunto le generalità di tale Mirel Joaca Bine, dopo esser stato sorpreso nella proprietà ha impugnato una pistola, che in seguito si è scoperto essere finta, è stato raggiunto dalla fucilata di Sandro, sentitosi costretto a sparare.

Su questa ricostruzione ora si sta lavorando per capire se si possa trattare di legittima difesa o di eccesso colposo.

Ludovica Maltoni