Precipita la Funivia,
quattordici morti

 

È sopravvissuto solo un bimbo. La funivia del Mottarone si è schiantata al suolo. Tredici persone sono morte sul colpo, l’unico superstite, ancora in pericolo di vita, è un piccolo di appena 5 anni.

«Il tragico incidente alla funivia Stresa-Mottarone – afferma il procuratore di Verbania, Olimpia Bossi – suscita profondo dolore per le vittime e grande apprensione per quanti stanno lottando in queste ore per la vita».

Sull’incidente la procura di Verbania ha aperto una inchiesta e il ministero delle Infrastrutture ha istituito una commissione ispettiva.

«L’area è stata posto sotto sequestro, tutto dovrà essere oggetto di verifica», spiega il procuratore, che al momento ipotizza i reati di omicidio plurimo colposo e lesioni colpose. A confermarlo ora dovranno essere le indagini.

«Dovremo incaricare dei tecnici per accertare le cause», precisa Olimpia Bossi che, nelle prossime ore, dovrà anche valutare la sussistenza dell’ipotesi di attentato alla sicurezza dei trasporti.

Giulia Ciaffi