In Russia studente spara e uccide
nell’Università di Pern

Un grave fatto di sangue si è verificato lo scorso 20 settembre a Pern in Russia: uno studente ha esploso alcuni colpi di arma da fuoco nel proprio Ateneo, ferendo e uccidendo diverse persone.

L’aggressore è stato identificato come Timur Bekmansurov, 19 anni, iscritto al primo anno di Giurisprudenza.

Secondo i dati del comitato investigativo ci sono stati 6 morti e 24 feriti.

Molti studenti per sfuggire alle pallottole si sono rifugiati negli auditorium mentre altri si sono lanciati dalle finestre pur di scappare.

Il ragazzo aveva già mandato messaggi minatori sui social dove esprimeva il suo odio verso tutti, soprattutto per chi si fosse messo sulla sua strada.

Non si tratta certo di un atto terroristico, lo afferma lui stesso che attualmente si trova in ospedale. Il ragazzo non mostra segni di pentimento.

Si pensa anche che abbia avuto uno o più complici ma questo non è un dato confermato.

Dopo il tragico evento Putin, tramite il Cremlino, fa arrivare alle famiglie dei deceduti il suo dispiacere e le sue più sentite condoglianze.

Ludovica Maltoni