Banca svaligiata a Milano,
sette arresti

 

La «banda del buco» ha  svaligiato la filiale della Credit Agricole a Milano, portando via un bottino superiore a un milione di euro. Ma lo scorso 3 Novembre sono stati arrestati i 7 componenti.

Hanno condotto le indagini gli investigatori della Squadra Mobile, diretti da Marco Calì. Quel giorno fecero irruzione nella filiale intorno alle 8.35 , poco dopo l’apertura al pubblico; al momento c’erano il direttore, una dipendente e una lavoratrice che si accorse della presenza dei banditi e dette l’allarme.

Uno dei direttori che si trovava lì disse: «Sono entrati e usciti dalle fogne, hanno fatto un buco sul pavimento e hanno chiesto di aprire il caveau, hanno cercato di svaligiare le cassette di  sicurezza».

Le telecamere hanno ripreso tutta l’azione, a partire dall’ingresso del buco scavato per giorni, passando per l’aggressione al direttore, che dopo vari tentativi di difendersi ha dovuto arrendersi al volere della banda.

Sotto minaccia di una pistola non ha potuto far altro che aprire il caveau delle cassette private. Inoltre, nei video mostrati dalla polizia, si vede anche la fuga di una delle dipendenti – nonostante fosse inseguita da un bandito armato – che è riuscita ad avvertire la polizia, rovinando i piani dei rapinatori.

Elena Nastasi